Il Gamut e i Colori Fuori Gamma - GDfoto Blog di fotografia e fotoritocco. News, Guide e Tutorial avanzati - Gabriele Danesi Fine Art Studio

Follow us:
Vai ai contenuti

Menu principale:

Il Gamut e i Colori Fuori Gamma

Gabriele Danesi Fine Art Studio
Pubblicato da in Gestione del Colore ·
Tags: gamutgammacolore

DEFINIZIONE DI GAMUT
Il Gamut rappresenta rappresenta la gamma complessiva di colori che un certo modello colore (o spazio colore) riesce a rappresentare.

Esempi:

- Il gamut del modello XYZ è rappresentato da tutti i colori percepibili dall'occhio umano.
- Il gamut del modello RGB (o CMYK) dipende da quanti colori sono rappresentabili per sintesi additiva (o sottrattiva) da quel modello.
- Il gamut di uno spazio colore dipende dalla definizione in coordinate colorimetriche dei colori primari.
- La possibilità di rappresentare lo stesso colore su due immagini con spazi colore differenti dipende sia dalla possibilità di rappresentazione di quel colore sul modello in uso (RGB o CMYK), sia dal tipo di spazio colore (sRGB, AdobeRGB, …) che sarà associato alle due immagini.

Consideriamo come ulteriore esempio i diagrammi degli spazi colore standard sRGB e AdobeRGB:



Si può osservare che il gamut dello spazio sRGB (volume "solido") è molto inferiore al gamut dello spazio AdobeRGB (volume a "fil di ferro"). Entrambi sono costruiti sul modello RGB (sintesi additiva), ma la differenza tra i due gamut dipende in primo luogo dalla definizione X,Y,Z dei colori primari R,G,B.

Analogamente se consideriamo due spazi colore reali di una stampante riferiti a due tipi di carta differenti:



Osserviamo un'analoga differenza tra i gamut. In questo caso i due profili sono definiti nel modello CMYK (sintesi sottrattiva) e di nuovo la differenza dipende in primo luogo dalla posizione colorimetrica X,Y,Z dei primari C,M,Y (che in questo caso dipende dalla riflessione della luce sulla carta).

GAMUT DI UN'IMMAGINE
Il gamut di un'immagine rappresenta l'insieme di tutti i colori contenuti nell'immagine. Esso potrà dunque essere molto dipendente dallo spazio colore usato per descrivere quell'immagine:



Nella figura sopra si osserva il gamut di un'immagine definita nello spazio colore AdobeRGB.

COLORI FUORI GAMMA
Il concetto di colore fuori gamma si applica quando si deve effettuare una conversione colore dove avremo spazio sorgente e spazio destinazione differenti l'uno dall'altro.
Prendiamo come esempio di riferimento uno spazio colore standard AdobeRGB ed uno spazio colore relativo ad un plotter ink-jet HDR e carta fotografica baritata. Rappresentiamoli sul diagramma delle cromaticità:



Si osserva che:
- Il colore indicato dal punto 1 è rappresentabile da entrambi gli spazi colore.
- Il colore indicato dal punto 2 è rappresentabile nello spazio colore di stampa ma non nell'AdobeRGB.
- Il colore indicato dal punto 3 è rappresentabile nell'AdobeRGB ma non nello spazio di stampa.

Se, in un'ipotetica conversione colore (fotografia inviata in stampa), l'AdobeRGB è lo spazio sorgente e il profilo della carta baritata è lo spazio destinazione, allora diremo che il colore indicato dal punto 3 è un colore fuori gamma. Ovviamente ciò vale come principio di comparazione tra i due spazi colore. Per sapere se effettivamente un'immagine avrà colori fuori gamma durante una conversione, è necessario conoscere anche il gamut dell'immagine (non è detto infatti che una certa fotografia debba per forza contenere colori come quello indicato dal punto 3).





Nessun commento

Via Case Rosse, 239
55047 Seravezza (LU)
p.iva: 02086340466
tel: 0584 743762
cel: 347 6997022
dal lunedi al sabato:
09:30 - 12:00
14:30 - 19:00
Follow us:
©Gabriele Danesi -FineArt- Studio
Torna ai contenuti | Torna al menu