Metodi di Rappresentazione del Colore - GDfoto Blog di fotografia e fotoritocco. News, Guide e Tutorial avanzati - Gabriele Danesi Fine Art Studio

Follow us:
Vai ai contenuti

Menu principale:

Metodi di Rappresentazione del Colore

Gabriele Danesi Fine Art Studio
Pubblicato da in Fotografia Digitale ·
Tags: coloreHSBRGBCMYKLabgrigioscalabitmap

Ogni software di elaborazione fotografica digitale (come ad esempio Photoshop) permette di lavorare in diverse modalità di rappresentazione colore.

METODO COLORE HSB
Il metodo di colore HSB usa il modello HSB che si basa sulla percezione umana del colore e descrive le tre caratteristiche fondamentali del colore:

- Tonalità (Hue): Il colore riflesso o trasmesso attraverso un oggetto. Viene calcolata come posizione sulla ruota dei colori standard ed è espressa in gradi, da 0° a 359°.
- Saturazione (Saturation): L’intensità o la purezza del colore (anche detta croma). La saturazione rappresenta la quantità di grigio rispetto alla tonalità ed è calcolata come percentuale da 0% (grigio) a 100% (saturazione completa). Sulla ruota dei colori standard, la saturazione aumenta dal centro al bordo.
- Luminosità (Brightness): La luminosità relativa del colore, generalmente calcolata come una percentuale da 0% (nero) a 100% (bianco).



Esempi di colori descritti con il metodo HSB:

- Nero: [0°, 0%, 0%]
- Bianco: [0°, 0%, 100%]
- Grigio Medio: [0°, 0%, 50%]
- Rosso: [0°, 100%, 100%]
- Giallo: [60°, 100%, 100%]
- Verde: [120°, 100%, 100%]
- Ciano: [180°, 100%, 100%]
- Blu: [240°,100%,100%]
- Magenta: [300°,100%,100%]

METODO COLORE RGB
Il metodo di colore RGB usa il modello RGB, assegnando un valore di intensità luminosa ad ogni pixel. I valori di intensità sono compresi tra 0 (nero) e 255 (bianco) per ogni componente RGB di un’immagine a colori. Quando i valori di tutti e tre le componenti sono uguali, il risultato è una tonalità di grigio neutro.
Il metodo di colore RGB codifica informazioni a 8bit per canale (vedi: Profondità Colore) indipendentemente dal fatto che l'immagine sia ad 8bit o a 16bit per canale. Nel caso di immagini a 16bit per canale, dunque, verrà fatto un campionamento tale da prelevare solo 256 informazioni per ogni canale RGB; tutte le restanti informazioni contenute nell'immagine a 16bit per canale rimangono "nascoste", nel senso che saranno disponibili nel caso si debba effettuare un nuovo campionamento (ad esempio aumentando/diminuendo la luminosità o i contrasti).

Esempio di colori descritti con il metodo RGB:

- Nero: [0, 0, 0]
- Bianco: [255, 255, 255]
- Grigio Medio: [128, 128, 128]
- Rosso: [255, 0, 0]
- Verde: [0, 255, 0]
- Blu: [0, 0, 255]
- Ciano: [0, 255, 255]
- Magenta: [255, 0, 255]
- Giallo: [255, 255, 0]

METODO COLORE CMYK
Con il metodo CMYK, basato sul modello CMYK, a ogni pixel viene assegnato un valore percentuale per ognuno degli inchiostri di quadricromia. Ai colori più chiari (luci) vengono assegnate percentuali basse dei colori degli inchiostri di quadricromia, mentre ai colori più scuri (ombre) vengono assegnate percentuali alte. Un rosso acceso, ad esempio, può contenere 2% di cyan, 93% di magenta, 90% di giallo e 0% di nero. Nelle immagini CMYK il bianco puro si ottiene assegnando il valore 0% a tutte e quattro le componenti.

METODO COLORE LAB
Il modello di colore CIE L*a*b* (Lab) si basa sulla percezione umana del colore. I valori numerici dello spazio Lab descrivono tutti i colori percepiti da una persona con una visione normale. Poiché lo spazio Lab descrive l’aspetto di un colore piuttosto che la quantità di colorante necessaria per la riproduzione dei colori da parte di una periferica (quale un monitor, una stampante o una fotocamera digitale), viene considerato un modello di colore indipendente da periferica. I sistemi di gestione del colore usano Lab come spazio colorimetrico di riferimento per convertire in modo prevedibile un colore da uno spazio colorimetrico all’altro.

Un colore nel metodo Lab è rappresentato da valori numerici su ognuno dei canali L, a, b. Il canale L racchiude tutta l’informazione sui valori di Luminosità. Le informazioni sui colori sono tutte racchiuse nei canali a e b. In particolare il canale a contiene le variazioni di tonalità e saturazione tra Verde e Magenta, mentre il canale b contiene le variazioni di tonalità e saturazione tra Blu e Giallo.



Esempio di colori descritti con il metodo Lab:

- Bianco: [100,0,0]
- Nero: [0,0,0]
- Magenta: [100,127,0]
- Blu: [0,0,-128]

METODO SCALA DI GRIGIO
Il metodo Scala di Grigio usa un unico canale per descrivere le diverse sfumature di grigio dell’immagine. Analogamente al metodo RGB, la codifica è ad 8bit, dunque si ha una rappresentazione fino a 256 sfumature di grigio. Ogni pixel di un’immagine in scala di grigio ha un valore di luminosità compreso tra 0 (nero) e 255 (bianco).
I valori della scala di grigio possono anche essere calcolati come percentuale di copertura di inchiostro nero (0% corrisponde al bianco, 100% al nero).

METODO BITMAP
Il metodo Bitmap usa uno di due valori cromatici (bianco o nero) per rappresentare i pixel di un’immagine. Nel metodo Bitmap le immagini hanno profondità colore di 1 bit.

METODO SCALA DI COLORE
Il metodo Scala di Colore produce file di immagini a 8 bit con al massimo 256 colori. Un'immagine in Scala di Colore ha una tavola di consultazione del colore (CLUT, Color LookUp Table), nella quale vengono memorizzati e indicizzati i colori dell’immagine. Nel caso in cui, effettuando una conversione dal metodo RGB al metodo Scala di Colore, un colore usato nell’immagine originale non è incluso nella tavola, viene selezionato il colore più simile, oppure il colore viene simulato tramite dithering usando i colori disponibili.

Nonostante la palette dei colori sia limitata, il metodo Scala di Colore può ridurre le dimensioni dei file mantenendo la qualità visiva necessaria per presentazioni multimediali, pagine Web e simili utilizzi delle immagini. Tuttavia, questo metodo limita anche il numero di modifiche che potete apportare all’immagine.





Nessun commento

Via Case Rosse, 239
55047 Seravezza (LU)
p.iva: 02086340466
tel: 0584 743762
cel: 347 6997022
dal lunedi al sabato:
09:30 - 12:00
14:30 - 19:00
Follow us:
©Gabriele Danesi -FineArt- Studio
Torna ai contenuti | Torna al menu